Lettera di Auguri di Buone Feste dal presidente SIOV

Lettera del Presidente SIOV ai Soci.

Parma, 27 Dicembre 2015

Cari Soci e amici, con poco ritardo vi auguro un Buone Feste a nome di tutto il CD SIOV.

Spero per tutti che il 2015 sia stato un anno sereno e per chi ha avuto delle difficoltà, di aver trovato aiuto nel prossimo e aver affrontato i problemi invece di farsi sopraffare dagli eventi.

Con molti di voi ci siamo lasciati al Congresso SIOV di Ottobre. Credo che quella data sia stata significativa per la nostra piccola e caparbia società di omeopatia veterinaria. Se in questi lunghi anni ci siamo incontrati e abbiamo iniziato a conoscerci , penso che ultimamente abbiamo acquisito la consapevolezza di essere una comunità. SIOV si è sempre adoperata in senso inclusivo cercando di condividere saperi diversi che vivono dentro l’omeopatia, di affrontare tematiche diverse, come l’alimentazione, il biologico, la sostenibilità dell’allevamento e le varie istanze più politiche. Credo che tutto questo camminare assieme, non sempre facile, ci ha dato ora la forza di elaborare diversi progetti. Vi ricordo che SIOV è impegnata nel “progetto del Biologico” in collaborazione con Federbio per il corso di ispettori della certificazione nel biologico per veterinari, nel “progetto VSF-SIOV” con Veterinari Senza Frontiere per la determinazione di rimedi omeopatici utili per il bestiame nei campi Saharawi, nel “progetto API” che vede alcuni colleghi impegnati nel settore apistico per capire come poter agire secondo il paradigma omeopatico, nel “progetto Vaccini” che probabilmente vedrà la collaborazione con enti ed esperti per approfondire la tematiche delle immunizzazioni nei cani e gatti, nel “progetto Carta SIOV” come documento fondante la nostra attività e forse anche la nostra identità. Oltre a questi importanti percorsi, vi ricordo la centralità della attività didattica che ogni anno SIOV fornisce attraverso il Congresso annuale, i veri Seminari e il Corso Triennale. Ancora, molti di noi sono costantemente impegnati su vari fronti sia a nome SIOV sia in senso personale. Tutti contributi essenziali per l’omeopatia.

Non vi nascondo che questa fine 2015 è un po’ stata burrascosa. Alcune problematiche che esistono da sempre sono state fatte emergere da alcune trasmissioni giornalistiche che hanno fatto deflagrare discussioni e conflitti. SIOV si è interrogata e si interrogherà ancora cercando di coinvolgere tutti nel dibattito perchè tutti ne siamo coinvolti. E’ per questo che invito chiunque ne abbia l’esigenza di condividere le proprie difficoltà , perplessità con tutti. Questo ci darà ancora più consapevolezza di essere una comunità

Ora vi lascio alle vostre famiglie, ai vostri impegni e, magari, anche ad un po’ di riposo. Che il 2016 sia un anno proficuo e generoso.

Idealmente vi chiedo di immaginarvi in un grande cerchio nel quale ci siamo tutti. E vi chiedo di applaudire. A tutti reciprocamente. Così mi auguro sarà il futuro di SIOV.

Felice 2016.

David Bettio – Presidente SIOV