Archivio dell'autore: David Bettio

Informazioni su David Bettio

Medico Veterinario Omeopata

CALL FOR PAPERS CONGRESSO NAZIONALE SIOV 2021

logo call for papers 2021SOCIETA’ ITALIANA DI OMEOPATIA VETERINARIA
Sede Amministrativa: Via Giuseppino Pinotti n. 7 – 43124 Parma
www.siov.orgsegreteria.siov@gmail.com
Parma, 6 SETTEMBRE 2020
CALL FOR PAPERS

La Società Italiana di Omeopatia Veterinaria ha il piacere di annunciare il Call For Papers  per il Congresso Scientifico che si terrà nei giorni  Sabato 10 Aprile 2021 a ROMA presso il Collegio Internazionale Seraphicum. Il Congresso Nazionale SIOV 2021 è inserito all’interno del XVII Congresso Nazionale FIAMO 2021

Il titolo del Congresso

“PREVENZIONE, CURA, TUTELA. L’OMEOPATIA VETERINARIA DAL CODICE DEONTOLOGICO ALLA REALTA’ DELLA PRATICA CLINICA

Argomenti del Congresso
Potranno essere proposti abstracts che attengano ai seguenti argomenti:
  • relazione terapeutica tra rimedio, malato e contesto
  • benessere animale e diritti degli animali
  • etologia e comportamento
  • vaccinazioni e problematiche iatrogene
  • problematiche nutrizionistiche
  • approccio sistemico agli ostacoli alla guarigione
  • revisione in chiave veterinaria della materia medica
  • revisione in chiave veterinaria del repertorio
  • casi clinici
  • ricerche originali.
A chi è rivolto
Medici Veterinari, liberi professionisti e ricercatori in tutte le discipline correlate sono invitati a inviare i propri lavori sotto forma di abstracts. I lavori presentati dovranno essere originali (non pubblicati in precedenza).
I lavori saranno presentati sotto forma di relazioni estese o comunicazioni brevi o poster (in lingua italiana o inglese).
I relatori delle presentazioni orali saranno automaticamente iscritti al congresso, ovvero non saranno tenuti al pagamento di alcuna quota di iscrizione; usufruiranno inoltre di un pernottamento alberghiero nella notte precedente o successiva allo svolgimento della loro relazione, a loro discrezione e su richiesta da effettuare alla segreteria SIOV.
Dead-line presentazione Abstract
La dead-line per la presentazione degli abstracts è il 15 GENNAIO 2021.
Gli abstracts devono essere inviati come allegato via e-mail all’indirizzo:
segreteria.siov@gmail.com
Istruzioni per gli abstracts
Gli abstracts dovranno essere scritti in lingua italiana o inglese, non superare le 500 parole, escludendo il titolo, il nome dell’autore e l’indirizzo. Dovranno essere redatti con un programma compatibile con Microsoft Word. Le proposte dovranno consistere in ricerche o lavori non precedentemente pubblicati.
Tutti gli abstracts devono includere le seguenti informazioni su pagine separate:
  1. Il titolo completo del lavoro seguito dalle iniziali del nome e dal cognome degli autori (ma non dalla qualifica) e dall’indirizzo degli autori, su righe differenti.
  2. Titolo centrato in maiuscolo e in grassetto.
  3. I nomi degli autori dovranno essere centrati sotto il titolo, senza riferimenti alla qualifica.
  4. L’indirizzo dovrà essere sotto al titolo.
L’autore da contattare dovrà essere indicato dopo l’indirizzo e dovrà essere indicato anche un indirizzo e-mail. Questo potrà anche non essere l’autore che presenterà il lavoro.
Indicare la preferenza tra:
  1. Presentazione orale
  2. Poster
  3. Entrambi
Il testo dell’abstract (su pagina separata) dovrà comprendere: titolo, introduzione (compresi gli scopi del lavoro), materiali e metodi, risultati, discussione e conclusione. In questa fase, non è richiesta la bibliografia.
Si prega di non inviare abstracts se non si è intenzionati a partecipare al meeting. Al fine di equilibrare il programma, la commissione scientifica si riserva il diritto di limitare il numero dei lavori presentati dallo stesso autore.
Non saranno accettati abstracts anonimi.
Gli abstracts non conformi alle regole esplicate qui di seguito non verranno accettati dalla commissione.
Il limite di accettabilità di tutti i lavori del meeting sarà in accordo con i seguenti criteri di selezione:
  • rilevante merito scientifico
  • originalità/ interesse
  • varietà degli argomenti
Informazioni sulla relazione
La durata delle presentazioni orali sarà di 35 minuti (salvo modifiche organizzative) più 10 per le domande.
Ulteriori dettagli saranno dati con la notifica di accettazione.
Tutti i lavori saranno sottoposti in forma anonima, prima dell’accettazione, ad un triplice refertaggio.
Ogni lavoro sarà valutato sia dal punto di vista scientifico, sia per l’originalità e la pertinenza agli argomenti del congresso.
Ci auguriamo di vedervi tutti a Parma Un cordialissimo saluto.
Per il Consiglio direttivo della S.I.O.V.
Il Presidente, David Bettio
> SCARICA LA CALL FOR PAPER: call for papers 2021

 

Omeoprofilassi, vaccinazioni e libertà di scelta

fonte: informasalus : http://www.informasalus.it/it/articoli/omeoprofilassi-vaccinazioni-liberta-scelta.php
leggi anche : Large-scale application of highly-diluted bacteria for Leptospirosis epidemic control.
Abbiamo già vinto. Non puoi uccidere un’idea con la violenza. Non puoi uccidere la verità con le minacce. La luce della verità emerge sempre prima o poi.
(Mike Adams, fondatore di Naturalnews)

Quest’ultimo episodio, il settimo della docu-serie altamente informativa e magistralmente condotta da Ty Bollinger, è valso certamente lo sforzo di riportarne i contenuti fondamentali (perdonerete la minore accuratezza nelle citazioni non proprio letterali). Vi si parla di omeoprofilassi (con studi, ben noti al di fuori di questa italietta provinciale ripiegata su se stessa che non conosce l’inglese e pare avere problemi di comunicazione anche nella lingua madre – analfabetismo funzionale o manipolazione intenzionale? – che provano l’efficacia dell’omeopatia in Evidence-Based Medicine)  e soprattutto di libertà di scelta in ambito vaccinale e di quel profondo pozzo di corruzione che dalla frode dei CDC denunciata dal Dr Thompson all’approvazione via tangenti della legge californiana SB 277 ha accelerato l’Agenda Salute 2020 verso il piano di vaccinazione globale (anche per gli adulti) tramite soppressione di diritti fondamentali.

Omeoprofilassi versus vaccinazioni: lo studio cubano e lo studio indiano
Appurato che vaccinazione non equivale ad immunizzazione e che l’immunità vera e duratura è solo quella naturale che si sviluppa proprio a contatto con le malattie infettive infantili ed è supportata da cibo vero, acqua pulita e ambiente sano (tre cose che, paradossalmente, non sono così ovvie per la grande maggioranza della comunità infantile occidentale come vedremo), si parte prendendo in considerazione l’omeoprofilassi o profilassi omeopatica attuata attraverso i nosodi.

Dr.ssa Whatcott: L’omeoprofilassi basata sul principio che il “simile cura il simile” si pratica da oltre 200 anni utilizzando i nosodi creati a partire dalle malattie infettive in successiva diluizione e dinamizzazione sino alla scomparsa della sostanza chimica al fine di educare il sistema immunitario a riconoscere il germe e dare una risposta immunitaria ma senza materiali tossici, adiuvanti, conservanti, antibiotici, terreni di coltura estranei. La somministrazione è orale e non parenterale. Viene impiegata in tutto il mondo in modo efficace e non ha causato danni né morti.

La Dr.ssa Whatcott cita due studi molto importanti quanto ignorati. Il primo, di cui parla il Dr Isaac Golden nel suo libro “Manuale di Omeoprofilassi”, è lo “studio cubano” eseguito su 2,5 milioni di persone per la leptospirosi, malattia endemica a Cuba durante la stagione delle piogge e degli uragani, che nel 2007-2008 conobbe un picco mai visto a causa dei ripetuti uragani. Non si riuscì a vaccinare tutti e così fu usata l’omeoprofilassi, ottenendo una drastica riduzione rispetto alle zone in cui non fu utilizzata. Il Dr Isaac Golden fece anche uno studio a lungo termine in Australia su 3.000 bambini a cui fu eseguita una omeoprofilassi per tutte le malattie infettive sulla lista del piano vaccinale ufficiale (pertosse , morbillo, parotite, etc) e durato 15 anni: i bambini mostrarono negli anni meno infezioni e un miglior stato di salute.

Dr Rafeeque: In India 15 anni fa il governo del Kerala approvò l’Omeopatia come sistema di medicina inaugurando un centro omeopatico che consente con 2 rupie di ottenere tutti i farmaci e la profilassi per tutta la vita. In India abbiamo un organismo speciale chiamato RAECH (Rapid Action Epidemic Control Cell Homeopathy) attraverso il quale siamo in grado di fornire profilassi non solo in caso di epidemie ma anche in situazioni standard (ad es per tubercolosi o altre malattie). In ogni settore governativo c’è sempre un omeopata che viene invitato per pianificare le politiche sanitarie e la sua opinione è tenuta in grande considerazione.

Dr Gadugu: Nel 1999 ci fu una gravissima epidemia di encefalite giapponese. Gli omeopati furono richiamati in grande numero, il Dipartimento di Medicina Moderna disse: “Siamo inermi di fronte a questa particolare situazione” e il governo ordinò agli allopati di cooperare con gli omeopati per distribuire questo rimedio. Chi diede l’ordine fu un medico, una ginecologa, alla quale fu detto che se voleva continuare ad essere ministro della sanità avrebbe dovuto risolvere questa epidemia. Così lei riunì allopati e omeopati e disse agli allopati: “Dobbiamo importare il vaccino da Corea e Cina, ma ci vorrebbe troppo tempo, inoltre non sappiamo se questo vaccino sarà realmente efficace per questa epidemia”; poi disse agli omeopati “Voi potete fare qualcosa?”.

Io ero al meeting e si dà il caso che avessi esperienza proprio con l’encefalite giapponese, mostrai quindi l’efficacia di questa medicina nei casi da me trattati (la chiamano Evidence-Based Medicine), e, grazie alla rete di circa 500 cliniche omeopatiche governative e oltre 1500 centri di salute allopatici, tutti collaborarono e capillarmente distribuirono il rimedio, così riuscimmo a raggiungere 20 milioni di bambini in breve tempo. Entro il 2000 i casi erano già ridotti ad 1/4, nel 2002 da 3 cifre passarono a 1 cifra e nel 2004 si ottenne il successo: nessuna mortalità e nessuna morbilità.

È interessante notare che solo lo stato dell’Andhra Pradesh fornì subito il trattamento mentre negli stati circostanti la mortalità e la morbilità erano ancora presenti. Oggi il governo indiano ha adottato strategie comuni per fare fronte a queste situazioni.

TY: Interessante che nella Repubblica dell’India i medici tradizionali lavorino al fianco di omeopati e naturopati.

Allattamento esclusivo e meningite. Immunità biotica e vitamine
Dr Obukhanych: L’allattamento è un fattore protettivo primario per garantire immunità e protezione da molte malattie negli anni successivi. In Svezia è stato dimostrato che le infezioni batteriche sono praticamente debellate con l’allattamento esclusivo al seno, incluso il rischio di meningite e HIB. L’impennata di meningite è anzi stata causata proprio dal passaggio al latte formulato nella seconda metà del XX secolo: anziché invertire questo andamento incoraggiando l’allattamento esclusivo, hanno introdotto un vaccino, perché ovviamente l’allattamento al seno non porta profitti.

Dr Margulis: Se si vuole davvero praticare la EBM Evidence-Based Medicine e fare davvero il meglio per i nostri bambini bisogna incoraggiare l’allattamento.

Dr Thomas: Un buon inizio è il parto vaginale, il passaggio attraverso il canale vaginale fornisce l’acquisizione del giusto microbioma sul quale l’organismo costruirà la propria flora batterica e la propria immunità.

Dr Suzanne Humphries: Le vitamine sono fondamentali e non ha molto senso considerarle singolarmente, tuttavia è stato dimostrato ad esempio che la vitamina A è in grado di sconfiggere il morbillo, la C è stata usata con successo per la polio e la vitamina D ha largo impiego in tutti i casi. Personalmente il mio cavallo di battaglia è la vitamina C e il primo a studiarne i benefici fu l’austriaco Klenner che la impiegò in megadosi per curare con successo la poliomielite bulbare.

Immunità naturale e declino delle malattie
Dr Rashid Buttar: Siamo vissuti centinaia di migliaia di anni (o anche “solo” 2000 anni secondo la prospettiva biblica) senza vaccini e siamo ancora vivi. La domanda “come posso non vaccinare se rischio malattie infettive?” sui basa su due presupposti entrambi errati: che il sistema immunitario non sia abbastanza forte per affrontare le malattie e che farmaci e vaccini lo rinforzino e ci proteggano.

TY: Come illustra la grande esperta di storia delle vaccinazioni Dr Suzanne Humphries (co-autrice con Dr Roman Bystrianyk di “Dissolving Illussions”) con dovizia di dati e grafici sulla mortalità per pertosse, difterite, parotite etc, le vaccinazioni sono state introdotte quando queste malattie infettive erano già naturalmente in fase di drastica riduzione quasi pari allo zero. Sono quindi le migliori condizioni di vita la ragione principale del calo delle malattie infettive e non i vaccini. Cibo sano, acqua pulita, ambiente sano, giocare all’aperto: tutte queste cose portano ad avere bambini sani. Vediamo cosa è successo in California 2 anni fa.

California e il Senate Bill 277 del 2015
Il Senate Bill 277 ha imposto l’obbligo per TUTTE le vaccinazioni per TUTTI i bambini in California, eliminando ogni possibilità di esenzione. Il Senate Bill ha eliminato quindi i diritti fondamentali nella riduzionistica equazione sanità pubblica = vaccinazioni.

Dr Mikovits: Abbiamo permesso che la mafia vaccinale mettesse le mani sui nostri bambini: se non fai un’iniezione non avrai un’istruzione? Abbiamo lottato contro questo totalitarismo nel 1700, siamo tornati a quel punto? In America se non fai 69 vaccini non puoi andare a scuola?

Del Bigtree: È follia pura che gli stessi che dicono di combattere l’inquinamento, le tossine che respiriamo e che entrano nel corpo (in un sistema aperto) prendano poi quelle stesse tossine per iniettarle dentro al tuo circolo sanguigno (che è un sistema chiuso) dove non possono andare da nessuna parte se non finire nel tuo cervello.

Jefferey Jaxen, giornalista investigativo, denuncia il gravissimo atto di lobbismo e di corruzione avvenuto sotto gli occhi di tutti a Sacramento (California), quando migliaia di mamme si riunirono per protestare contro il SB 277 dei Senatori Pan e Allen:
Quel giorno al Senatore Pan venne suggerito dalla Senatrice Lu di rinviare il voto in una data diversa e lui, anziché rivolgersi alle persone in sala, si rivolse a due persone che gli si avvicinano per parlargli all’orecchio per dargli indicazioni su cosa fare (c’è il video che testimonia questo); questo mentre tutta la comunità era lì a chiedere che non fosse approvata la legge: erano due lobbisti farmaceutici in seguito identificati [alcuni genitori hanno inviato a Jefferey foto di senatori che stavano dormendo durante le loro testimonianze, ndt].
Credo che il SB 277 sia stato approvato perché nel 2014 il Dr William Thompson era appena uscito con la frode dei CDC e subito dopo, casualmente, ci fu un’epidemia di morbillo a Disneyland … sulla scia di quella epidemia hanno fatto passare il Bill.

TY: La cosa più preziosa che abbiamo è la nostra libertà di scelta. Anche grazie a documentari come questo le persone nel mondo stanno acquisendo consapevolezza su: consenso informato, libertà di scelta, reazioni avverse e conflitti di interesse. Come quello che coinvolge il Dr Pan, che secondo il “Sacramento Bee” ha ricevuto 95.000 dollari dai lobbisti per far approvare il SB 277. E solitamente quello che accade in California segue poi negli altri 50 Stati [e sta già accadendo, secondo quanto denuncia Mike Adams, in almeno 35 Stati, ndt].

Omeopatia su Pandora TV

pandora
Andrà in onda l’ultimo congresso mondiale di omeopatia.
“Da stasera sulla TV Web Pandora TV (https://www.pandoratv.it) andrà in onda la prima puntata della serie di video registrati durante il 74° Congresso Mondiale LMHI che si è svolto a Sorrento nel settembre scorso.
Si potranno vedere (o rivedere) i video del concerto inaugurale “Note di Omeopatia”, gli interventi del prof. Francesco Negro, Frtjof Capra, Katharina Gaertner, Robbert Van Haselen, Michael Frass, Elio Rossi, Dario Spinedi, Rachel Roberts, Alexander Tournier, Vittorio Elia e altri relatori di fama internazionale, oltre a importanti momenti di scambio culturale e politico dei rappresentanti istituzionali della LMHI.
Le puntate andranno in onda ogni lunedì per 7 settimane.
Sarà possibile vederle in diretta oppure in differita nell’archivio del sito o su YouTube.”
Prima puntata:
https://www.youtube.com/watch?time_continue=9&v=G5xsNRrlDvM&feature=emb_logo
https://www.pandoratv.it

Giornate di approfondimento didattico SIOV

PULSANTE GIORNATE APERTE

La SIOV apre le porte alle giornate di approfondimento didattico per Ex Allievi ed esterni.

Da quest’anno , AA 2020-2021, c’è la possibilità di partecipare a singole giornate all’interno del Corso Triennale in Omeopatia Veterinaria a scelta. In base all’interesse per singoli argomenti trattati durante le lezioni. In base al programma stabilito nel Corso Triennale , si può scegliere di partecipare ad una singola giornata del 1° oppure 2° oppure 3° Anno Accademico.

Possono partecipare Ex Allievi della Scuola SIOV, oppure colleghi esterni.

La quota per ogni singola giornata è:

  • quota ex allievi : 50 euro (+ IVA)
  • quota esterni: 80 euro (+ IVA)

A breve sarà pubblicato il programma didattico, per poter scegliere la giornata o le giornate di vostro interesse.

Per informazioni: segreteria.siov@gmail.com

Nuova sede della Scuola SIOV

La Scuola SIOV cambia sede.

Dopo tanti anni di collaborazione con il Centro Kairos, che si trasferisce in un nuovo stabile e non può più ospitare le nostre attività didattiche, il Corso Triennale della Scuola SIOV cambia sede.

Abbiamo trovato una nuova sistemazione ottimale, sempre in città a Parma, nel quartiere dell’Ospedale Civile Maggiore, facilmente raggiungibile dalla Stazione Ferroviaria sia a piedi che con i mezzi pubblici, e comoda anche per chi viene in automobile.

Nei prossimi anni saremo ospiti dell’ Istituto Vittorio Alfieri si trova a Parma in Via Galvani n. 4 (laterale di Via Abbeveratoia) .

Questa la mappa della nuova sede.

mappa istituto Alfieri